ABITARE

8 articoli

Luoghi nomadi del pensiero

Il concetto di abitare, legato ad un’idea di presunta stanzialità, si pone in contrapposizione con il nomadismo psichico caratteristico degli stati d’animo che risiedono nell’ essere.
Tina Squillace riproduce queste abitazioni effimere nelle quali si annidano, in forma sempre nuova, le riflessioni che popolano le regioni meno esposte della mente, portando, fuori da sé, le piantine delle abitazioni infestate dalle domande generate da riflessioni transitorie.
Le azioni si svolgono in luoghi non del tutto rassicuranti e sempre nuovi, affidando ad un gessetto la durata del luogo abitativo.
Il ciclo di interventi non prevede un numero definito di azioni, lasciando aperta la possibilità di ripensare continuamente ai luoghi temporanei e nomadi del pensiero.
Le performance verranno trasmesse a partire da domenica 30 agosto 2020 alle 13.00 sui canali Facebook e Instagram di Studio Lotta Critica.