E' il Sistema, che ci legittima a criticare il Sistema

Osceno #12

tratto da B. Rodriguez, Fedro aliusmoderno, Carocci, 2019.

Gianmaria Victor De Lisio: “Non capisco perchè non dovrei andare da Ikea”.
Flavio Insinna: “Svuota il tuo nido di contenuto. Omologa e abbaglia con un fronte strutturato su scarsa qualità e spettacolo”.
Belen Rodriguez: “Nessuna casa si assomiglia, tutte le case si assomigliano. Il sogno è racchiuso nel catalogo che veicola un immaginario irrealizzabile se non attraverso l’accumulo da collezionista di ogni oggetto nuovo… sempre simile, sempre diverso. Il contenuto è nascosto. Nessun materiale è quello che sembra. Segui l’abbaglio di ambienti su binari studiati affinchè le pecore che lo intraprendono scelgano un simulacro/reliquia per portare a casa almeno una scheggia di quegli ambienti che desiderano essere copiati. Cos‘è infondo una casa rispetto ad un ambiente che vuole porsi come esempio di possibilità infinite?”
Flavio Insinna: “Schegge di contenuto che ricostruiscono le pecore come esseri, nel desiderio”
Silenzio.
Gianmaria Victor De Lisio: “E’ bello quello che dite, ma penso che continuerò ad andare da Ikea.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *