E' il Sistema, che ci legittima a criticare il Sistema

Osceno #2 – Creampie

da B. Rodríguez, Studi escatologici. Essere il Sé. Dialoghi con esseri straordinari, Adel&Luther, Milano, 2012.

B. Rodríguez: “Maestro, a volte non sono me stessa”.

E. Fede: “Figlia, fa parte dello spettacolo umano. La domanda è cosa significa, per te, essere me stesso o te stessa”.

B.: “Intendo lo spessore del filtro, Maestro. Riempie. Deve riempire?”.

E.: “È un gioco, Figlia. Potrei darti ciò di cui hai bisogno ma non apprezzarlo. Potrei darti ciò che vuoi ma potrebbe non servirti. Potrei darti ciò che ti serve ma che tu non vuoi senza che io me ne renda conto. Potrei darti ciò che io voglio e dirti che è quello che ti serve ma non è vero, potrei dirti chi sei e cosa devi fare e forse ciò ti farebbe bene o ti darebbe sofferenza. Mi odieresti. Percepiresti violenza. La violenza riempie”.

B.: “È successa una cosa”.

Silenzio.

B.: “Liquido biancastro che scorreva fuori. Come una perla”.

E.: “Bene”.